News GMT Consulting

16/04/2019: Annuario dati ambientali 2018 ISPRA

Rapporto dati 2017 su clima, emissioni gas serra, frane, dissesto e agenti chimici


 Pubblicata l’edizione 2018annuario dei dati ambientali” dell’ISPRA, con la collaborazione delle Agenzie per la protezione dell’ambiente regionali e delle province autonome nell’ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, Legge 132 del 28 giugno 2016.

Si ricorda che l’annuario è una banca dati che riporta “306 indicatori, tra cui 9 new entries, per un totale di 150.000 dati, organizzati in 460 tabelle e 635 grafici. Biodiversità, Clima, Inquinamento atmosferico, Qualità delle acque interne, Mare e ambiente costiero, Suolo, Rifiuti, Agenti fisici sono solo alcuni dei temi trattati nell’edizione 2018 dell’Annuario dei dati ambientali ISPRA

I dati ambientali edizione 2018 sono condivisi dall’ispra nella versione integrale, consultabile e comodamente scaricabile alla pagina dedicata “annuario dei dati ambientali 2018” 


Si evince che l’anno 2017 è stato il secondo anno più secco dopo il 2001 (dal 1961); per la tematica dissesto nello stesso anno sono avvenute 172 frane.

I principali eventi di frana hanno causato complessivamente 5 vittime, 31 feriti e svariati danni alla rete stradale.
Gli eventi di dissesto sono stati riscontrati in particolare nelle regioni di Abruzzo, Campania, Sicilia, Trentino-Alto Adige, Lombardia e Marche.

La caratteristica climatica predominante in Italia nel 2017 è stata la siccità.
La precipitazione cumulata media è stata al di sotto della norma del 22% circa.

Le emissioni globali di gas serra, dal 1990 al 2016, sono diminuite del - 17,5%.
Dal 1990 al 2016 le emissioni di particolato atmosferico PM10 in Italia sono diminuite del -33,7% e le emissioni complessive di ossidi di zolfo, ossidi di azoto e ammoniaca sono in calo del -66,8%.
Si precisa che il PM10 nel 2017 non è stato rispettato nel 31% delle stazioni.

Rispetto agli agenti chimici si fa precisazione che per i pesticidi nelle acque superficiali hanno riportato superamenti dei limiti in 371 punti, ossia superamenti del 23,9% rispetto al totale.

Si rimanda alla sezione Ispra dedicata per i dati riguardanti le sezioni di emissione aziende agricole e biodiversità.

Visionate la ns sezione recante gli obblighi della normativa a protezione dell'ambiente.


Tutte le news

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'