Quanti Addetti Antincendio e Primo Soccorso da nominare e formare?

Addetti antincendioIl D.Lgs. 81/08 e le altre norme sulla materia non prevedono un numero o una “formula” specifica, ma certamente il Datore di Lavoro e i Dirigenti devono fare in modo che sia garantita una “copertura” del servizio interno di gestione delle emergenze che sia adeguata e continua, nel tempo e nello spazio, tenendo conto fra l’altro di:

- Dimensioni dell’Unità Produttiva;
- Rischi presenti;
- Orario ed Eventuali Turni di lavoro
- Assenze programmate (ferie, permessi, ecc.)
- Assenze impreviste (malattia, infortunio, ecc.)
- Tipologia dell’attività svolta;
- Organizzazione del lavoro;

E’ bene tener presente inoltre che le operazioni di gestione delle emergenze sanitarie o antincendio, anche le più semplici e nelle piccolissime imprese, vengono gestite con maggiore efficacia e sicurezza da una pluralità di addetti, che sono in grado di supportarsi reciprocamente, e/o di svolgere specifici compiti in funzione dell’eventuale piano di emergenza.

La presenza di un solo addetto Antincendio e/o Primo Soccorso pertanto non è certo una situazione ottimale, ed è quindi da evitare, ogni qualvolta sia possibile designare e formare una persona in più.